Fotogallery mostra “Costellazione provvisoria” di Emanuele Dottori

Fotogallery mostra “Costellazione provvisoria” di Emanuele Dottori

Grande riscontro da parte del pubblico per la mostra di Emanuele Dottori, “Costellazione provvisoria”, inaugurata lo scorso 22 febbraio. Il suggestivo complesso del Filandone si è riempito di visitatori, incuriositi e stupiti di trovarsi di fronte ad una vera e propria installazione: gli 8 quadri, di grandi dimensioni, non sono appesi alle pareti ma appoggiati a terra.

In questa mostra, Emanuele Dottori, 31 anni, artista di Castelli Calepio e insegnante di grafiche pittoriche al liceo artistico La Traccia di Calcinate, vuole esporre attraverso i suoi quadri la realtà drammatica della guerra che distrugge intere città. “L’idea di questa mostra -afferma Dottori- è nata osservando le immagini della guerra nella striscia di Gaza con i bombardamenti sulla città. Il filo conduttore dei quadri è la città contemporanea vista di notte e rappresenta una riflessione sulle città che stanno soffrendo. L’opera artistica serve come risveglio delle coscienze ed esprime il dramma attraverso la bellezza artistica.”

Le città che l’artista prende in considerazione sono Dresda, Beirut e Baghdad che hanno subito la guerra e la distruzione nel passato e sono messe in contrapposizione con Gaza e Gerusalemme, ultima coppia di quadri che rappresenta la ferita ancora viva della guerra in atto.

Ogni opera si compone di due facciate: da un lato i magnifici paesaggi notturni illuminati dalle luci metropolitane e sul lato opposto ogni città svela la tragica realtà della guerra, con i cieli illuminati non più dai lampioni ma dalle scie dei razzi e dai fuochi delle esplosioni.

Fanno parte integrante della mostra anche una poesia di Alberto Pellegatta, scritta per l’occasione, che riflette sui temi della mostra e un testo critico di Chiara Gatti, curatrice dell’esposizione.

La mostra sarà visitabile fino al 22 marzo dal martedì alla domenica dalle 15 alle 18.