Mostra commemorativa “Tito Poloni”

Mostra commemorativa “Tito Poloni”

Sono oltre 100 le opere che saranno esposte nel Filandone di Martinengo a partire  da sabato 1 ottobre 2016 in occasione del 50° anniversario della scomparsa dell’artista Giovanni  Battista Poloni, detto Tito (10 gennaio 1885 – 12 ottobre 1966), noto pittore e decoratore che ha lavorato  nella prima metà del 900 in numerose località del nord Italia. Grazie al ritrovamento  da parte dei 9 nipoti di alcuni quaderni con le memorie autografe del nonno si è riusciti a ricostruire con precisione molte tappe del suo percorso umano e artistico che comprende  affreschi e opere visitabili  in chiese, ville e palazzi, tra cui  la Basilica di Sant’Antonio di Padova oppure nella Rocca di Soragna (Parma) . A livello locale ha operato presso il Santuario della Madonna delle Lacrime di Treviglio e in moltissime chiese della provincia di Bergamo. Molti i lavori eseguiti presso le chiese martinenghesi, mentre  alcune opere solitamente in mostra nel palazzo municipale verranno esposte nella suggestiva cornice del Filandone insieme a quadri provenienti da collezioni pubbliche e private. Sabato 1° alle 17 ottobre si terrà l’inaugurazione della mostra, prima grande raccolta in memoria dell’artista.
Sposato con Lucia Pagnoni, ha avuto 10 figli  fra i quali Ferdinando e Luigi (Gino) hanno seguito le orme paterne dedicandosi all’attività pittorica. Formatosi alla scuola d’arte applicata Fantoni di Bergamo con i professori Loverini e Domenghini, i nipoti ricordano che il nonno, per dirigersi sui luoghi di lavoro nel nord d’Italia si spostava in bicicletta percorrendo anche 150/ 200 km.
La mostra sarà visitabile fino a domenica 30 ottobre con i seguenti orari : martedì e giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, mercoledì dalle 14 alle 18, venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Ingresso libero.
Visualizza la Locandina
Ecco a voi alcune opere dell’artista martinenghese