Auto, moto e pullman d’epoca in sfilata per il borgo

Auto, moto e pullman d’epoca in sfilata per il borgo

Anche la 6^ edizione dell’auto e motoraduno d’epoca si è ormai conclusa. In una giornata in cui i motori e un inaspettato ma splendido tempo sereno l’hanno fatta da padrone, si è registrata un’affluenza che ha ripagato, con gli interessi, gli  sforzi messi in atto dall’organizzazione e dagli sponsor che hanno aderito all’iniziativa. Sessanta veicoli tra auto, moto e pullman storici, centinaia di visitatori e una sensazione di allegria del tutto palpabile e percepibile a chilometri di distanza (chissà che qualche paese limitrofo non se ne sia accorto!). E come dimenticare il corteo, partito intorno alle 10.45 e articolato su due percorsi differenti:  il primo culminante in Piazza Maggiore e il secondo nel punto di sosta allestito per l’occasione nella Ditta F.lli Lupini. Occhi di tutte le età hanno visto sfrecciare dinanzi fragorosi e scintillanti bolidi di un’altra epoca, ambasciatori di storie che meritano e vanno  raccontate, soprattutto al giorno d’oggi dove il consumismo abbrevia cinicamente la vita di tutto ciò che invece può essere durevole e conservare al suo interno calore umano.

Nel piccolo “cuore” della nostra cittadina è andato quindi in scena un omaggio al passato arricchito dall’entusiasmo sognante e fresco dei numerosi bambini accorsi da ogni dove, accompagnati dai propri genitori o dai propri nonni. É stata un’occasione per mettere a confronto e avvicinare diverse generazioni in una cornice, quella del borgo storico di Martinengo, che fa della commistione tra passato e presente il suo vanto, il suo segreto di bellezza.

Nella stessa giornata la Pro Loco, con alcuni volontari, ha promosso una nobile causa attraverso la vendita delle azalee, il cui ricavato è andato all’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC).

Si ringraziano tutti i partecipanti e in particolare i partner: la ditta Lupini F.LLI srl per il generoso aperitivo offerto, il Club 500 Storiche Auto e Moto d’epoca di Romano di Lombardia e gli sponsor per l’aiuto organizzativo. Ultimo ma non meno importante un sentito ringraziamento a tutto il pubblico. Ci vediamo l’anno prossimo!

Di seguito gli scatti più significativi!