Assemblea annuale dei soci della Pro Loco 28 gennaio 2018

Assemblea annuale dei soci della Pro Loco 28 gennaio 2018

Domenica 28 Gennaio 2018, presso l’aula Magna dell’oratorio di Martinengo, si è tenuta l’Assemblea  Annuale dei Soci della Pro Loco di Martinengo. Si è potuto contare sulla partecipazione dei suoi tesserati  e sulla presenza di alcune autorità.

Ad aprire i lavori dell’Assemblea il presidente della Pro Loco Luca Plebani che ha invitato i presenti ad assistere alla proiezione del video che ha fatto rivivere tutte le iniziative promosse dalla Pro Loco nell’arco del 2017. Dopo aver rivolto il saluto alle autorità, associazioni e soci presenti, ha avuto  inizio  la sua relazione sull’attività della Pro Loco tracciando un bilancio su ciò che è stato realizzato dall’associazione negli ultimi anni. Il presidente  ha indicato i maggiori risultati ottenuti dalla Pro loco Martinengo e tutte le varie attività che si sono svolte durante il 2017. Nel concludere il suo intervento il presidente  ha ringraziato il consiglio direttivo uscente per il lavoro fatto, le associazioni e tutti i collaboratori della Pro Loco. Dopo la presentazione e accettazione del bilancio consuntivo e previsionale è giunto il tanto atteso momento delle premiazioni con i riconoscimenti per la collaborazione con la Pro Loco di Martinengo. Assegnata la tessera di Socio Onorario a Bruno Bozzetto e il Premio Pro Loco 2017 all’associazione Artiglieri sezione di Martinengo.

Di seguito riportiamo le motivazioni:

MOTIVAZIONE PREMIO PRO LOCO ASSOCIAZIONE ARTIGLIERI

Scegliere chi premiare nella città di Martinengo è impresa assai ardua. Sono molte le associazioni e le persone che si mettono in gioco a sostegno della comunità martinenghese. Quest’anno le segnalazioni pervenute sono state molte e la decisione è stata inequivocabile. Il Premio Pro Loco 2017 va a un’associazione locale, che si è distinta per il suo prezioso sostegno: l’associazione Artiglieri di Martinengo.
L’Associazione Artiglieri d’Italia, sezione città di Martinengo, è nata il 24 febbraio 2013 con sede in piazza Padre Orisio ed è stata intitolata in onore al Caporal Maggiore Cesare Andrea Plebani, originario di Cividate al Piano. Il Caporal Maggiore partecipò a diverse operazioni belliche fino a quando nel 1943 fu prigioniero dei tedeschi e internato per due anni nei Lager nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Tra i suoi riconoscimenti ricevuti spiccano una medaglia per la campagna di guerra del 1940–1943, tre croci al merito di guerra e una medaglia d’Onore per la prigionia nei Lager dal 1943 al 1945.  
Attualmente a presiedere l’associazione è il sig.re Michele Borali, mentre fra i soci si possono annoverare alcuni reduci di guerra, preziosi testimoni della nostra storia. Oltre alla impeccabile manutenzione del giardino del chiesetta di Santa Chiara e del Sacrario dei Caduti, il gruppo degli artiglieri di Martinengo è di fondamentale aiuto per la Pro Loco nel gestire le visite guidate delle “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali” qui a Martinengo ogni prima domenica del mese.
Nel corso del 2017 abbiamo avuto l’ulteriore piacere di collaborare con loro, non solo con il consueto appuntamento delle visite guidate, ma anche per l’organizzazione del Raduno Provinciale degli Artiglieri che si è tenuto a Martinengo e ha riscontrato un ottimo afflusso di gente, con circa 400 artiglieri presenti da tutta la Provincia e Regione.

Per tutte queste attività, ma soprattutto per la loro caratteristica di essere persone disponibili, concrete e genuine, di poche parole e dedite ai fatti, il nostro direttivo è orgoglioso di assegnare il Premio Pro Loco Martinengo 2017 all’Associazione Artiglieri, quale fedele custode del proprio motto “Sempre e ovunque”.

Grazie Artiglieri!

 

MOTIVAZIONI SOCIO ONORARIO BRUNO BOZZETTO

Quando si pensa  al Sig. Rossi e ai lungometraggi animati non si può che non pensare a lui: Bruno Bozzetto. Nato a Milano  il 3 marzo del 1938, realizzò il suo primo film “Tapum! La storia delle armi nel 1958”. Per raggiungere il successo dovette aspettare il 1960 quando creò il famosissimo sig. Rossi,  un personaggio che incarna un comune cittadino italiano di mezz’età.
Dagli anni Sessanta, con la fondazione di una propria casa di produzione, ha iniziato un’intensa attività di regia e produzione di film d’animazione, ottenendo riconoscimenti e premi, coronati dall’Orso d’Oro al Festival di Berlino del 1990, vinto con il cortometraggio Mister Tao, e la nomination per il premio Oscar nel 1991 con il corto Cavallette.
Dopo i continui successi professionali, nel 2007 l’ Università di Bergamo gli conferisce la Laurea Honoris causa in “Teoria, Tecniche e Gestione delle Arti e dello Spettacolo”. Un anno dopo l’autore riceve il Premio De Sica alla carriera.  Il 9 novembre 2013, a Quinto Vercellese riceve il Premio Internazionale Poesia Civile Città di Vercelli – L’Occhio insonne, con il poeta lussemburghese Lambert Schlechter. Bozzetto è il primo cineasta a ricevere tale riconoscimento solitamente dedicato a poeti e scrittori di carta stampata.
Se la fama di questo straordinario artista è nota a tutti, sono pochi a sapere dell’affezione che egli nutre per la città di Martinengo; egli è infatti è il nipote di Gerolamo Poloni, grande artista locale, che ha portato a definire Bruno Bozzetto “nipote” di Martinengo.

Per la sue eccezionali doti artistiche, per il suo impegno civile, pacifista ed ecologico e per il legame artistico e familiare con la nostra comunità di Martinengo, il nostro direttivo è orgoglioso di riconoscere a Bruno Bozzetto la tessera di Socio Onorario della Pro Loco Martinengo.