Geografia e Territorio

Al centro della Bassa Bergamasca Orientale, Martinengo include nel suo territorio il fiume Serio e, grazie all’abbondanza di acqua e al terreno arigilloso, ha da sempre una forte vocazione agricola

Il comune di Martinengo si trova a sud della strada Francesca: questa strada, che congiunge Canonica d’Adda a Palazzolo sull’Oglio, è considerata il confine fra l’alta e la bassa pianura bergamasca, differenti fra loro per il tipo di terreno che le contraddistingue.

A  nord della strada di origine medievale,  il terreno è composto da materiale che favorisce l’assorbimento delle acque, come ghiaia e pietre, mentre a sud il terreno è argilloso, resistente alla penetrazione dell’acqua. Martinengo presenta nel suo terreno entrambe queste caratteristiche, che sono visibili anche nei materiali costruttivi utilizzati in epoche passate.

La città fa parte della cosiddetta Bassa Bergamasca Orientale, che, nell’ambito della più ampia Bassa Bergamasca, la quale  confina ad ovest con i fiumi Brembo a nord ed Adda a sud, è delimitata a sud con la provincia di Cremona, ad est con il fiume Oglio, e a Ovest con il fiume Serio .

Il comune confina a nord con Ghisalba, a sud con Romano di Lombardia e Cortenuova, ad ovest con Cologno al Serio e ad est con Palosco; del territorio comunale fa parte anche la frazione di Cortenuova di Sopra, a sud del capoluogo.


Visualizza 24057 Martinengo BG in una mappa di dimensioni maggiori