San Fermo

La chiesa di San Fermo è con tutta probabilità la più antica di Martinengo e la prima dedicazione era San Salvatore, elemento che ci permette di datare la fondazione dell’edificio sacro al periodo di dominazione longobarda.

In seguito alla costruzione delle mura, San Salvatore ha conosciuto un periodo di degrado e di abbandono, cui è seguito un rimaneggiamento fra XV e XIV secolo, che ha portato anche alla nuova dedicazione.

La pianta della chiesa è a croce greca e all’incrocio dei bracci è stata costruita una cupola durante i restauri del Cinquecento. All’interno si trova una serie di affreschi realizzati da pittori locali e i soggetti rappresentati sono ricorrenti, perché invocati durante le numerose epidemie di peste: san Rocco, san Defendente e san Sebastiano.

Nella cupola invece sono rappresentati i Quattro Dottori della Chiesa.